Agricantus e Focu Show – Palermo


SANTA MARIA DELLO SPASIMO – 31 LUGLIO ORE 21.15

Dalla danza magica del Teatro del fuoco in sinergia con i suoni del gruppo Agricantus nasce “Focu”. Un viaggio attraverso le note dell’ultimo album “Akoustikòs”, racconto in musica dell’incontro emozionale tra i popoli diversi del Mediterraneo.

I piedi che calpestano la terra, le mani che schioccano all’unisono e il roteare delle danze che si intersecano ai ritmi gioiosi e sensuali dei canti del Sud sotto il cielo stellato e tra gli spazi fatti di storia e mito dello Spasimo.

Una preghiera multiculturale rivolta all’altare sacro dell’arte che avvolge e sconvolge, che seduce e ammalia inglobando i sentimenti primordiali di un rito di passaggio ancestrale di epoche lontane e vicine, di un passato che si fa presente.

Per la prima volta il Teatro del Fuoco unisce la bellezza del movimento a quella del suono. Utilizzando la scenografia architettonica a cielo aperto del complesso dello Spasimo, gli artisti del Teatro del Fuoco si esibiranno sulle note del gruppo degli “Agricantus” composto da Anita Vitale, voce, piano Rhodes; Mario Crispi, fiati etnici, voce; Mario Rivera, basso acustico, voce; Carmelo Graceffa: batteria, percussioni.

Gli artisti del Teatro del Fuoco danzeranno in sincrono sotto le stelle del cielo di Palermo in un luogo magico e suggestivo. Il fuoco illuminerà quelle che furono le navate della chiesa di Santa Maria dello Spasimo, muovendosi verso un altare di pace e speranza.

Mario Crispi: “Dei quattro elementi primordiali il fuoco ha sempre rappresentato per noi sia la “passione” verso un linguaggio altamente simbolico quale è la musica, sia “l’anima”, elemento che ci ha sempre proiettato verso una dimensione umana superiore. Quando si è prospettata l’opportunità di un incontro artistico con il Teatro del Fuoco, è nata immediatamente in noi la curiosità di ricercare il filo rosso che unisse le nostre sonorità, melodie ed atmosfere con la fisicità degli artisti della Compagnia, di venire ispirati dalle molteplici evocazioni suscitate dall’arte di manipolare il fuoco e di renderlo “espressivo”. Una sfida che, fin dal primo momento, avrebbe comunque comportato una trasposizione continua dei simboli ancestrali ed atavici contenuti nelle nostre musiche, da una forma eterea ed impalpabile ad una multisensoriale, data da sensazioni termiche e visive, da gesti e da rituali immaginari derivanti. Tale stimolo ha fatto si che scaturisse per noi un nuovo “viaggio”, come quello al Centro della Terra di un Jules Verne rinnovato, verso il nucleo fuso del suo cuore, fatto appunto di fuoco, calore e fluidità. Un magma pronto a uscire in superficie, come quello di un vulcano attivo, ben conosciuto dalle nostre parti. Un’immagine che, trasferita in termini espressivi, ha comportato un percorso sonoro e visivo, ricco di elementi primari e mitologici nel senso puro del termine, come in un ritorno ad una dimensione primitiva e tribale. Al tempo stesso, consci delle diverse sensibilità artistiche degli attori in campo, ci siamo messi a disposizione per essere anche noi, a nostra volta, fonte di ispirazione agli artisti del fuoco e far si che il nostro “suono” si trasformi in nuovi gesti, azioni scandite da nuovi ritmi ed accenti. Da questa interazione, apparentemente estemporanea, nasce la “narrazione” di “Agricantus e Focu “, uno spettacolo che reinterpreta momenti musicali tratti dal repertorio del gruppo e che ne restituisce, contemporaneamente, una lettura atemporale”.
coso biglietto euro 30
Mappe

Spasimo – Palermo

Biglietti

Prenota il tuo biglietto qui

Trasporti

PERCORSO SPASIMO

31 luglio Spettacolo Agricantus e Focu al Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo inizio spettacolo ore 21,15 –
Partenza navetta ore 19,00 – orario arrivo a destinazione ore 20,00

– Partenza bus (capolinea)  a P.zza Europa
– percorrenza V.le Strasburgo – Empedocle Restivo – Terrasanta

– fermata Stazione Notarbartolo
– fermata a P.le Giotto

– percorrenza Leonardo da Vinci – Notarbartolo – Libertà – Politeama

– Fermata V. E. Amari

– percorrenza V. F. Crispi

– Fermata P.zza Kalsa

– Ritorno stesso percorso – PARTENZA H. 23,00 (fine spettacolo).

Bus amat gratuito da piazza Europa 2 ore prima degli appuntamenti del festival – ritorno dopo gli eventi tra le  ore 23 e le 23.30